Italia-Ucraina

 


 


 

 

Italia brutta ma vincente.In poche parole solo così si riesce a descrivere la partita che questa sera ha visto gli azzurri vincere per 2 reti a 1 contro un Ucraina più che dignitosa e in parecchie circostanze abbastanza sfortunata.I padroni di casa partono forte:calcio di punizione battuto da Shevcenko ed è subito brivido per Buffon:pallone che scheggia la parte bassa della traversa e che torna in campo con gli Ucraini pronti al tap-in ,l’italia si salva ma soffre.Gli azzurri provano a rispondere,ma un Iaquinta abbastanza in ombra,spreca.L’Ucraina è padrona del gioco e del possesso palla,brutta Italia che allarga troppo poco il gioco sulle fasce e che non riesce a dialogare nello stretto come sa fare.Alla prima azione buona però,l’Italia passa:42′ del primo tempo pallone conquistato da Pirlo che si allarga e dalla sinistra lascia partire un traversone dei suoi,teso e preciso.Di natale nel cuore dell’area colpisce di testa:1-0.Prima frazione di gioco che si conclude con l’Italia che amministra bene addormentando la partita fino all’intervallo.All’inizio della ripresa nessun cambio tra le fila italiane e quelle Ucraine.Partita che scorre su ritmi abbastanza elevati e Scheva,sempre lui,al 49′ prova a fare del male a Buffon che non si fa sorprendere.Blokhin allora mischia le carte in tavola e cambia volto alla sua squadra,entrano Voronine e Glady per Kalinichenko e Nazarenko.Italia che si addormenta prendendo troppo sottogamba l’avversario e allora ancora Schevcenko prova a colpire:al 23′ errore madornale di Barzagli che sbaglia un banale rinvio e l’attaccante Ucraino è solo davanti alla porta:Buffon ci mette una pezza.Lo stesso Scheva però ci riprova 4 minuti dopo e stavolta non sbaglia:punizione dalla trequarti,dormita generale della difesa italiana e l’ex rossonero infila Buffon:è l’1-1.Nel frattempo entra Aquilani al posto di un impalpabile Perrotta ma l’Ucraina adesso sulle ali dell’entusiasmo cerca il pareggio.Fondamentale l’ingresso di Voronin capace di dare velocità e imprevedibilità all’attacco.Ma è proprio lui che al 34′ si fa rubare palla da Ambrosini che lancia Di Natale in profondità e, solo davanti al portiere, non sbaglia:è il 2-1.Ma c’ è ancora da soffrire,giusto l’ultimo brivido per esaltare ancora una volta Buffon questa sera superlativo.42′ esce uno Iaquinta abbastanza spento ed entra Quagliarella.Ed è proprio quest’ultimo a colpire di testa sulla punizione di Pirlo:alto.Ancora l’attaccante ex Ascoli e Sampdoria se ne va sulla fascia e mette in mezzo,Aquilani manca all’appuntamento con il gol della sicurezza solo per una manciata di centimetri.Partita che si conclude con l’Ucraina che prova disperatamente ,ma altrettanto confusionaramente ,a cercare un pareggio che francemente non servirebbe a molto.Italia dunque che vince in trasferta grazie a un super Di Natale capace di sfruttare le uniche due occasioni della partita capitategli.Con questi 3 punti in più e la sconfitta della Francia,ora, la qualificazione agli Europei e molto più vicina…

Italia-Ucrainaultima modifica: 2007-09-17T15:00:00+02:00da andryu_92
Reposta per primo quest’articolo